Confcommercio dice no al trasloco del mercato di San Donato Milanese da via Gramsci a piazza della Pieve

Confcommercio dice no al trasloco del mercato di San Donato Milanese da via Gramsci a piazza della Pieve

Ottobre 31, 2019 0 Di Redazione

«Le nostre perplessità sono tante: non siamo d’accordo sul metodo con il quale l’amministrazione sta elaborando il nuovo progetto. Ci hanno parlato di un concorso di idee aperto a tutti: noi, invece, chiediamo tecnici qualificati e competenti e non possiamo accettare che a decidere del futuro del nostro lavoro sia poi una commissione decisa dal Comune della quale non sappiamo nulla, a partire dai membri che la comporranno»; con queste parole – affidate al comunicato dell’associazione dei commercianti del 30 ottobre 2019 – Marcello Farina e Angelo Trinchi, delegati di Confcommercio per i mercati, cassano il trasloco del mercato di via Gramsci a San Donato Milanese. L’associazione teme che l’operazione si riveli un flop, come già accaduto in passato con altri mercati e con gravi danni economici per gli operatori coinvolti.

«Nella prima bozza di progetto era previsto il taglio di molti posteggi – ha aggiunto Caterina Ippolito, presidente di Confcommercio Melegnano – e si sarebbe creato un grave problema per gli ambulanti esclusi. Ma ad oggi permangono dubbi anche sulle uscite di sicurezza, difficili da realizzare su una piazza periferica, che ha intorno sia la via Emilia sia gli accessi verso l’autostrada». Tutte questioni che chi progetterà la nuova area dovrà tenere in debito conto.

«Alcune discussioni sullo spostare i mercati appaiono incomprensibili – ha chiosato Cesare Lavia, segretario del’associazione – non solo per ragioni economiche ma anche per motivi identitari: i centri cittadini sono storicamente nati per ospitare il commercio ed essere luoghi di incontro. In un comune come San Donato, dove manca una piazza centrale, il mercato e il pratone avrebbero potuto concorrere sinergicamente a ridisegnare la città stessa».

Elisa Barchetta

Condividi