Il Comune presenta ricorso sulla Tari

Il Comune presenta ricorso sulla Tari

Febbraio 14, 2020 2 Di Redazione

Dopo la sentenza a favore della Pasticceria Lombardia sui maxi arretrati della Tari, arriva ora il ricorso del Comune. Lo scorso dicembre infatti la commissione tributaria provinciale aveva accolto il ricorso di una delle circa venti attività commerciali di Melegnano che si era opposta all’avviso di 5.531 euro per la Tari compresa negli anni 2014-2017, considerando il fatto che sui locali cosiddetti accessori non si dovesse applicare la tariffa unica, bensì quella differenziata, come per altro sostenuto dal parere del professor Nicola Sartori, incaricato dal Comune. Ora, l’amministrazione comunale, ha quindi deciso di opporsi alla sentenza di primo grado, affidando la pratica all’avvocato Luca Arigò: <Con la tariffa unica che attualmente è quella vigente – sostiene il sindaco Rodolfo Bertoli – diventa inevitabile presentare il ricorso per tutelare il Comune, anche se le cose potrebbero cambiare qualora il consiglio comunale decidesse di applicare la tariffa differenziata>. E proprio dalla decisione che prenderà l’assemblea a questo punto sembra passare la risoluzione o meno di un caso che ormai sta tenendo banco in città da circa un anno e mezzo, con i commercianti sempre più in bilico, stretti tra importi da pagare, ricorsi e controricorsi e sostenuti da Confocommercio che nei giorni scorsi ha inviato una seconda diffida sia al sindaco che ai consiglieri comunali con la quale chiede la sospensione dell’emissione delle cartelle a tariffa unica e soprattutto sollecita la discussione in consiglio comunale della delicata questione.

Andrea Grassani

Condividi