Lo sport lentamente riparte: allenamenti a porte chiuse

Lo sport lentamente riparte: allenamenti a porte chiuse

Febbraio 26, 2020 0 Di Redazione

E’ di ieri sera il decreto del Presidente del Consiglio che, a modifica dei precedenti provvedimenti, consente lo svolgimento delle sedute di allenamento all’interno degli impianti sportivi, purché utilizzati a porte chiuse, escludendo ovviamente i dieci Comuni della “zona rossa” (Bertonico, Casalpusterlengo, Casalgerundio, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini). Questo permetterà alle associazioni e alla società sportive anche del nostro territorio, di riprendere quanto meno l’attività relativa agli allenamenti, anche se resta sospeso tutto ciò che riguarda gare, campionati e manifestazioni sportive sino a domenica 1 marzo compreso.

Intanto i dati ufficiali parlano di oltre 300 contagi, con 240 casi in Lombardia (tra cui anche un dipendente della Snam di San Donato, ma residente a Lecco), 45 in Veneto, 26 in Emilia Romagna, 3 in Piemonte, 3 nel Lazio, 3 in Sicilia, 2 in Toscana, 2 in Liguria e 1 in Alto Adige. Le vittime sono 11 (tutte con patologie pregresse) mentre la percentuale di guarigioni, secondo l’Oms è del 95%. 

Andrea Grassani

Condividi