Il sindaco di Melegnano in isolamento volontario

Il sindaco di Melegnano in isolamento volontario

Marzo 9, 2020 0 Di Redazione

«Sto bene, come avevo già detto, ma ho preso questa decisione per senso di responsabilità e per dare un esempio di comportamento corretto. Sottolineo che non mi sono negato per il test e se mi avessero chiesto di farlo non avrei esitato» così Rodolfo Bertoli, sindaco di Melegnano, spiega la sua decisione di mettersi in auto-isolamento dopo aver appreso della positività al Covid-19 del presidente della Regione Lazio e segretario Pd Nicola Zingaretti, con il quale lo stesso Bertoli e altri sindaci avevano trascorso la serata del 27 febbraio 2020 a Bollate. «La notizia l’abbiamo avuto nella tarda serata di sabato (7 marzo 2020 ndr), perciò domenica pomeriggio ho contattato l’Asst e l’Ats e mi sono confrontato con loro. Non avendo alcun sintomo e non rientrando in alcuna fragilità – chiarisce ancora Bertoli – Ats non ha ritenuto necessario sottopormi ad alcun test, anche in considerazione dell’attuale situazione di emergenza in cui si stanno operando. Ci tengo a precisare che non ho avuto alcun contatto con il presidente Zingaretti, mi sono sempre mantenuto alla distanza di sicurezza e non ho stretto la mano a nessuno, nemmeno a lui. Considerato tutto questo ho deciso di auto-isolarmi in via precauzionale».

Ed è di pochi minuti fa invece la comunicazione di Luisa Salvatori, sindaco di Vizzolo Predabissi, dell’esito negativo del suo test per il Covid-19, al quale si era sottoposta per motivi di lavoro dopo aver appreso della positività di Zingaretti.

Elisa Barchetta

Condividi