Asst Melegnano e Martesana: si svuotano le terapie intensive

Asst Melegnano e Martesana: si svuotano le terapie intensive

Maggio 13, 2020 0 Di Redazione

Cambia decisamente faccia la situazione degli ospedali lombardi, tra i quali anche Vizzolo, Cernusco sul Naviglio e Melzo, dopo due mesi di altissima pressione. I numeri più confortanti riguardano i reparti di terapia intensiva che in questo periodo di emergenza hanno sopportato un carico di lavoro ben oltre le reali potenzialità, anche e soprattutto grazie alla straordinaria opera di medici, infermieri e personale sanitario che hanno tamponato ogni emergenza. A Vizzolo si era passati dai 9 ordinari posti di terapia intensiva, ai 17, mentre a Cernusco dai 5 ai 12 e a Melzo da nessuno a 6. In totale, nei tre presidi dell’Asst di Melegnano e Martesana si erano quindi toccati i 35 posti di terapia intensiva per pazienti Covid-19. Oggi i numeri dicono che quei posti si sono ridotti a 5, con un solo ricoverato a Cernusco sul Naviglio, nessuno a Melzo e 4 a Vizzolo. Una riduzione che consente di guardare al futuro con maggior ottimismo, ma che non deve far abbassare la guardia come spiega il direttore generale dell’Asst Melegnano e Martesana, Angelo Cordone che invita tutti al rispettare delle regole: <Non vanifichiamo lo straordinario lavoro fatto in questi mesi pensando che sia tutto finito. Abbiamo fatto molto, ma c’è ancora parecchio da fare, per cui il nostro invito è quello di rispettare sempre le regole e non abbassare la guardia>. 

Andrea Grassani

Condividi