Nuova ordinanza del sindaco: vietata la musica dalle 24 alle 7

Nuova ordinanza del sindaco: vietata la musica dalle 24 alle 7

Giugno 30, 2020 0 Di Redazione

Dopo quella sulla vendita e il consumo di alcolici da asporto, arriva una nuova ordinanza da parte del sindaco Rodolfo Bertoli che entrerà in vigore da domani, mercoledì 1 luglio e resterà attiva fino al 30 settembre. 

Si legge nel testo dell’ordinanza la premessa che:

“l’amministrazione comunale riconosce l’importante ruolo sociale e economico svolto dalle attività di somministrazione di alimenti e bevande, non solo perché, con la loro presenza, contribuiscono efficacemente all’animazione, alla sicurezza e alla valorizzazione turistica del territorio, ma anche perché offrendo ai nostri giovani la possibilità di divertirsi, entro i confini comunali, li sottraggono al grave rischio di incidenti stradali a cui si esporrebbero qualora, non trovando in città locali idonei a soddisfare questo tipo di domanda, fossero costretti a lunghi tragitti notturni in automobile, per raggiungere i ritrovi situati in altre località”. 

L’ordinanza prosegue quindi con le disposizioni

“è vietata ogni emissione sonora dalle ore 24 alle ore 7 del giorno seguente nei luoghi pubblici aperti e/o all’esterno dei pubblici esercizi, o proveniente da attività mediante l’utilizzo di fonti sonore fisse o mobili poste all’interno di pubblici esercizi, quando dette attività comportino emissioni sonore che si propaghino all’esterno dei pubblici esercizi ovvero creino disturbi ai cittadini”. 

Non sono mancate le reazioni, a cominciare da quella di Confcommercio che commenta: <Questi divieti sono l’ennesimo duro colpo alle attività di pubblico esercizi, già duramente colpiti dalla Tari e dal Covid-19. Chiediamo senso di responsabilità e di arginare le situazioni fuori controllo senza colpire tutti indistintamente>. 

Andrea Grassani

Condividi