Vailati sul futuro sindaco: qualcuno sottovaluta la Lega

Vailati sul futuro sindaco: qualcuno sottovaluta la Lega

Luglio 15, 2020 0 Di Redazione

Il segretario della circoscrizione Est Martesana della Lega sul totosindaco di Melegnano: è ancora presto per fare nomi, di sicuro la Lega avrà un ruolo primario

Siamo ancora lontani dal 2022, quando scadrà il mandato di Rodolfo Bertoli, l’attuale sindaco di Melegnano in carica dal giugno 2017, dopo che al ballottaggio sconfisse la rivale Raffaela Caputo. Tuttavia, come nelle migliori attese pallonare del calciomercato estivo, anche i nomi dei possibili candidati alla poltrona di sindaco cominciano a circolare. Nei gironi scorsi sono rimbalzate voci sulla presunta nuova sfida tra lo stesso Bertoli e l’allora sindaco uscente Bellomo in quella che, restando in tema calcistico, potrebbe tranquillamente definirsi la più classica delle rivincite. Ma non è detto che siano ancora loro, o meglio solo loro, i protagonisti della sfida elettorale. Dal centrosinistra qualche voce parla di una possibile discesa in campo di Marco Sassi, l’attuale sindaco di Cerro al Lambro che terminerà il suo secondo mandato nel 2021 o anche di Gaetano Tosi, assessore al bilancio della giunta Bertoli. Sempre nell’area della sinistra ci sono poi i nomi di Lucia Rossi e di Pietro Mezzi tra i possibili candidati. In ogni caso il leader locale della Lega Cristiano Vailati sulla presunta e scontata sfida tra Bertoli e Bellomo tiene a precisare: <Siamo il primo partito in Italia e a Melegnano e mi sembra il minimo che anche sul nome del candidato sindaco ci debba essere la nostra approvazione. Forse questa cosa è sfuggita a qualcuno e non mi riferisco certo ai colleghi del centrodestra>. Per il momento però Vailati di nomi non ne vuole fare: <Mancano due anni e si tratta anche di capire l’evoluzione di Forza Italia, ora come ora mi pare decisamente troppo presto per fare nomi. Quello che posso dire è che il candidato sindaco del centrodestra dovrà essere per prima cosa condiviso da tutte le forze in campo e poi credibile perché non possiamo lasciare di nuovo in mano la città alla sinistra>. La scelta di Bellomo è quindi una delle ipotesi: <Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, certamente correranno uniti – continua il segretario della circoscrizione Est della Lega – oltre alle eventuali liste civiche che ci appoggeranno, per non ripetere l’errore del 2017, ma per ora noi preferiamo non esporci su nessun nome. Che poi sia della Lega, di Fratelli d’Italia, di Forza Italia o di una lista civica, poco importa, ciò che conta veramente è che sia condiviso da tutte le forze del centrodestra e che abbia a cuore il destino della città>. Vailati chiude poi con un monito: <Abbiamo visto come questa amministrazione sia inadatta a governare Melegnano e non lo diciamo solo noi, per questo dico che alle prossime elezioni ci giochiamo tanto>.

Andrea Grassani

Condividi