Melegnano, la destra attacca: episodi gravissimi, Bertoli si dimetta

Melegnano, la destra attacca: episodi gravissimi, Bertoli si dimetta

Gennaio 27, 2021 0 Di Redazione

Attraverso una nota diramata pochi minuti fa, Vito Bellomo di Forza Italia, Cristiano Vailati della Lega e Fabio Raimondo di Fratelli d’Italia attaccano la giunta Bertoli: <E’ scattata la censura dopo che il segretario generale denuncia ingerenze politiche del sindaco – scrivono Bellomo, Vailati e Raimondo – con una relazione indirizzata alla giunta, al consiglio comunale, ai funzionari del Comune e alla Rsu, il segretario generale del Comune di Melegnano ha denunciato “l’aggravarsi delle azioni e delle iniziative discriminatorie e ritorsive che da mesi si trova costretto a subire in conseguenza della non gradita attività di assistenza giuridica e di controllo sulla regolarità amministrativo contabile, svolta nell’esercizio dei propri poteri di responsabile per la Prevenzione della corruzione e della trasparenza”. Affermazioni gravissime, soprattutto se si considera che, come riferisce il segretario generale, il motivo di contrasto con l’amministrazione comunale è relativo ad una serie di “pareri contrari di legittimità” resi in materia di urbanistica e pianificazione del territorio. Il segretario generale denuncia il perpetrarsi di misure ritorsive e discriminatorie ai suoi danni, nonché ai danni di altri funzionari “non allineati ai desiderata del sindaco”, lamentando addirittura “la forte ingerenza politica dell’amministrazione comunale in carica in ambiti squisitamente gestionali”.

Sulla vicenda dei contrasti tra giunta e segretario generale, questione che si trascina da tempo, i gruppi consiliari di minoranza hanno chiesto l’istituzione di una commissione consiliare d’inchiesta ed ora, alla luce delle gravi affermazioni contenute nella relazione del segretario, hanno interessato il prefetto di Milano. A seguito della denuncia del segretario generale, il presidente del consiglio ha convocato per il prossimo 1 febbraio un consiglio comunale, ma riteniamo gravissimo che il consiglio sia stato convocato in seduta segreta. Perché? Cosa c’è da nascondere? Il Partito democratico di cosa ha paura? Il segretario generale è la figura tecnica apicale del Comune e ha un delicato ruolo istituzionale a garanzia della legalità, della trasparenza e dell’imparzialità dell’attività amministrativa. Quanto riferisce non può in alcun modo essere oggetto di censura. La misura è colma. Il sindaco Bertoli, abbia un sussulto di dignità e rassegni le dimissioni>.

Condividi