Omicidio di San Giuliano, fermato il compagno della vittima

Omicidio di San Giuliano, fermato il compagno della vittima

Febbraio 8, 2021 0 Di Redazione

Durante la conferenza stampa di pochi minuti fa, il procuratore di Lodi, Domenico Chiaro ha illustrato i dettagli che hanno portato al fermo di A.K. albanese di 43 anni e compagno della vittima, Luljeta Heshta di 48 anni. L’uomo è stato fermato presso la propria abitazione di Milano intorno all’una e trenta di questa notte. Durante l’interrogatorio non ha ammesso le proprie responsabilità, ma su di lui ci sono pesanti indizi di prova. Come ha sottolineato il procuratore, decisivi sono stati i diversi testimoni che lo hanno riconosciuto e che hanno quindi collaborato alle indagini.

L’uomo aveva infatti un’andatura barcollante, probabilmente dovuta a uno stato di assunzione di alcolici, indossava un paio di scarpe rosse e si è allontanato dal luogo dell’omicidio a piedi. Tutti particolari che parecchi testimoni hanno notato. Dalla geo localizzazione del cellulare inoltre risulta che l’uomo si trovava proprio sul luogo del fatto. Il 43enne durante l’interrogatorio ha ammesso tensioni con la vittima, anche se non risultano denunce in passato fatte dalla donna. Il movente, secondo la procura, sarebbe dunque la gelosia. Il capitano della compagnia dei carabinieri di San Donato, Luca Ciravegna vuole ringraziare i cittadini per la grande collaborazione. 

Condividi