Domani 8 aprile la protesta degli ambulanti al mercato di Melegnano

Domani 8 aprile la protesta degli ambulanti al mercato di Melegnano

Aprile 7, 2021 0 Di Redazione

La Fiva, Federazione degli ambulanti di Confcommercio alza la voce, attraverso un comunicato stampa che preannuncia proteste e manifestazioni, oltre a uno slogan: <Riaprire i mercati e le fiere si può, riaprire i mercati e le fiere si deve>. Gli ambulanti non nascondo la propria esasperazione: <A distanza di un anno dall’inizio della pandemia gli ambulanti, e il commercio in genere, non possono più sopportare chiusure immotivate e di gran lunga dannose. Abbiamo dimostrato e se ci consentono siamo in grado di provare scientificamente la sicurezza delle aree mercatali rispetto a tutte le realtà produttive e non, che ad oggi possono operare con gli opportuni accorgimenti. Se una fabbrica, può, al chiuso, ospitare i suoi 10mila dipendenti, e operare con i dovuti accorgimenti, allora, all’aperto, ogni area mercatale può in sicurezza ospitare il proprio mercato.

Partendo da questa certezza, dal 7 aprile, il Coordinamento regionale, degli ambulanti Fiva Confcommercio Lombardia, ha indetto lo stato di agitazione e di protesta. Domani si protesterà a Melegnano, in occasione del mercato del giovedì. Saremo sui nostri posteggi per segnalare la nostra volontà di ripartire, riappropriandoci delle nostre aree di mercato, senza effettuare l’attività di vendita, nel rispetto del decreto, e per dimostrare che i mercati all’aperto sono sicuri e che siamo in grado di sopperire alla mancanza di organizzazione delle amministrazioni. Vogliamo lavorare, dobbiamo lavorare, e abbiamo già dimostrato di poterlo fare in tutta sicurezza. Non servono ristori, che peraltro sono insufficienti, serve il lavoro! Riaprire tutti, riaprire subito. Siamo stati convocati dal prefetto di Milano, al quale spiegheremo le nostre ragioni e dimostreremo perchè dal 14 aprile dobbiamo riaprire tutte le attività dei mercati in Lombardia>.

Condividi