Real Melegnano batte Laudense Ausiliatrice 2-0: insulti e lancio di una scarpa allo stadio di Melegnano

Real Melegnano batte Laudense Ausiliatrice 2-0: insulti e lancio di una scarpa allo stadio di Melegnano

Febbraio 4, 2024 0 Di Redazione

Lancia una scarpa all’allenatore e poi resta ferito. E’ accaduto ieri mattina al campo
sportivo “Virgilio Oleotti” in Piazza Bianchi a Melegnano a seguito della partita del
campionato provinciale Under 17 che si è disputata tra Real Melegnano e
Laudense Ausiliatrice squadra lodigiana di oratorio. Una partita tra due squadre
giovanili finita 2 a 0 ma che ha lasciato molta tensione tra gli spalti. Mentre le
squadre uscivano dal terreno di gioco uno dei genitori tifoso della Laudense ha
lanciato con rabbia una scarpa contro l’allenatore del Real Melegnano.

<Ho accompagnato i ragazzi negli spogliatoi alla fine della partita ma tornando verso la
panchina ho ricevuto insulti da parte dei genitori della Laudense rimasti sugli spalti –
racconta il mister del Real Melegnano Salvatore Bonelli – per evitare di innescare
discussioni ho risposto con un grazie ma uno di loro mi ha lanciato una scarpa, ho
pensato di riportarla indietro ma l’ho visto cadere e picchiare la schiena sulla
gradinata proprio all’altezza dello spigolo>. Il genitore tifoso della Laudense,

estremamente agitato a causa della sconfitta, dopo il lancio è caduto picchiando la
schiena senza più rialzarsi. Bonelli non ha dato importanza alle offese e si è
preoccupato di soccorrere il suo stesso aggressore. <Ho raggiunto gli spalti ed oltre
alla scarpa ho portato lui anche del ghiaccio perché mi ero reso conto che era
sofferente ma nonostante questo continuavo a sentire gli insulti da parte dei genitori
presenti>. La tensione per la sconfitta non si è smorzata facilmente ieri mattina
perché anche il giovane atleta della Laudense, figlio dell’aggressore, ha minacciato
l’allenatore Bonelli.

<Mentre il padre veniva soccorso dai sanitari il figlio nello
spogliatoio ha minacciato di picchiarmi – racconta il mister del Real – ci vuole il buon
senso da parte dei genitori e dello staff, ma se gli adulti danno un cattivo esempio
anche i giovani faranno lo stesso>. Gli operatori della Croce Bianca di Melegnano
hanno immobilizzato il ferito e dopo un’ora è stato trasportano all’Ospedale
Maggiore di Lodi dove i medici hanno diagnosticato soltanto qualche contusione.

Eleonira Marino

 

Condividi