Oltre 2700 persone alla Palazzina Trombini per la mostra curata da Giorgio Bedoni

Oltre 2700 persone alla Palazzina Trombini per la mostra curata da Giorgio Bedoni

Marzo 1, 2024 0 Di Redazione

Volge al termine la mostra alla Palazzina Trombini “L’arte rivela il segreto delle
cose. Mappe, mitologie, volti” voluta dal sindaco di Melegnano Vito Bellomo,
dall’assessore alla cultura Simone Passeri e ideata dallo psichiatra ed esperto
d’arte Giorgio Bedoni. Melegnano ha ospitato per oltre un mese opere dal
valore inestimabile dei grandi maestri del ‘900 valorizzando un luogo storico
della città. <L’obiettivo della mostra, in accordo con l’amministrazione, è
sempre stato quello di riconsegnare una dimensione culturale più alta ad uno
spazio che si è prestato perfettamente al percorso espositivo di oltre 70 opere
fra dipinti, grafiche e sculture di autori contemporanei e visionari dell’Art Brut
italiana e internazionale – spiega Bedoni – uno spazio suggestivo che ha messo
in luce i diversi livelli della mostra, di natura artistica, poetica e politica ma con
un cuore centrale: il tema dell’infanzia>.

In modo naturale Bedoni, docente all’Accademia di Belle Arti di Brera, è riuscito a collocare le opere all’interno di
un ex asilo come l’esposizione del “Toro” di Picasso all’interno dei bagni della
Trombini <un pretesto per rendere omaggio all’infanzia – afferma – che mette
in mostra il tema con il quale le avanguardie del ‘900 hanno creato nuove
poetiche>. Un metodo di lavoro singolare tipico di Bedoni come quello di far
dialogare opere e periodi diversi tra loro, attraverso i quadri provenienti dal
mondo dell’Art Brut con quelli d’arte contemporanea. <Un dialogo che ha
funzionato benissimo per il grande interesse dimostrato dal pubblico –
prosegue Bedoni – è stato molto bello presentare opere di Picasso, Kandinskij,
Umberto Gervasi e Simone Pellegrini ma ancora più bello è stato vedere come
questo dialogo veniva riconosciuto>. Nel corso della mostra, iniziata lo scorso
20 gennaio e che terminerà domenica 3 marzo, è nata l’esigenza di approfondire le
opere anche attraverso quattro serate come quella dedicata ad un concerto
musicale, il dialogo con il musicologo Luca Bragalini e la storica d’arte Carla
Burani ed infine quella di ieri sera attraverso le poesie di Guido Oldani.

Oltre 2700 persone hanno visitato la mostra d’arte nelle tre giornate di apertura
settimanali ed oltre a loro anche moltissimi bambini e bambine delle scuole
dell’infanzia sono stati accompagnati dagli insegnanti delle scuole di
Melegnano. Un progetto di valore che sarà replicato a Piacenza, alla Galleria
Biffi, in occasione del 50º anno dell’ormai scomparso Carlo Zinelli, il più grande
artista dell’Art Brut italiana.

Eleonora Marino

 

Condividi