All’ospedale di Vizzolo Predabissi una nuova tecnica di intervento su parete addominale

All’ospedale di Vizzolo Predabissi una nuova tecnica di intervento su parete addominale

Marzo 4, 2024 0 Di Redazione

Si chiama Fasciotens ed è una tecnica innovativa per riparare la parete addominale
in pazienti con alti fattori di rischio per lo sviluppo di complicanze. Una nuova
metodica utilizzata per la prima volta nella Asst di Melegnano e della Martesana, su
una paziente 70enne del Sud Milano. Ad operarla con successo l’equipe chirurgica di
Vizzolo guidata da Carmelo Magistro insieme al collega tedesco Gereon Lill che ha
brevettato il dispositivo. <L’intervento – spiega il chirurgo Magistro – è durato poco
più di due ore. Siamo andati a riparare il laparocele iliaco destro mediante questa
tecnica che prevede l’ausilio di un tensore di parete addominale che a sua volta
permette di ottenere un rilasciamento delle fasce e dei muscoli soprattutto in
pazienti con fattori di rischio significativi per lo sviluppo di complicanze sia a breve
che a lungo termine come obesità, fumo, interventi multipli addominali.

Grazie a questo sistema – conclude Magistro – è stato possibile riparare il cedimento della
parete che sostiene l’addome, posizionando la protesi e richiudendo la fascia
muscolare senza generare ipertensione addominale e senza influire sulla dinamica
respiratoria della paziente>. La paziente è tornata infatti in reparto senza la
necessità di un ricovero in terapia intensiva. Una tecnica che oggi permette non solo
di evitare interventi demolitori ma riduce sensibilmente le complicanze e la degenza
post-operatoria, con minori dolori e dimissioni più veloci.

Eleonora Marino

 

Condividi